300 – Garth Ennis e Steve Dillon – Fino alla fine del mondo (Preacher)

cover

ennis-e-dillon“Lasciatemi assicurare a coloro che ritenessero spiritualmente discutibile questo libro, che io so, anima e cuore, che il Signore è giusto, amorevole ed imparziale… ed è un grandissimo fan di Preacher.”

(dall’introduzione di Kevin Smith)

 

Scansiona-1Ecco il personaggio che ha dato una bella sterzata al fumetto americano e che non ci ha fatto rimpiangere la fine di Torpedo. Infatti il personaggio creato da Garth EnnisSteve Dillon possiede le stesse dosi di brutalità, violenza e ironia del personaggio di Abulì e Bernet e soprattutto la stessa originalità narrativa, nonostante alla fine siano due opere completamente diverse. La saga del reverendo Jesse Custer è uno di quei fumetti che una volta letti non si dimenticano facilmente, anzi vorresti leggerlo ogni giorno perché senti di trovarti davanti a qualcosa che, purtroppo, ogni giorno non si può avere. L’irlandese Garth Ennis crea un universo in cui convivono svariati temi come la religione, il razzismo, il misticismo, la violenza, il vampirismo, i superpoteri, ma non aspettatevi di trovarvi davanti a un fumetto di supereroi. Perché Preacher è un fumetto brutalmente e fottutamente vero. Parla di vita,  di famiglia,  anzi,di come può essere bastarda e assurda sia la vita che la famiglia, soprattutto quella del nostro protagonista.

jess13

Fino alla fine del mondo racchiude il ciclo dedicato al passato di Jesse; in cui in un lungo amarcord assistiamo all’incontro dei suoi genitori, alla sua nascita, alla morte di suo padre per mano della spregevole nonna materna, che comanda la piccola cittadina degli orrori di Annville in Texas, alla fuga, all’incontro con Tulip (la sua compagna) che verrà uccisa e risorgerà per aiutare Jesse a porre fine alla sua malefica stirpe. Man mano che leggiamo, assistiamo a un campionario di personaggi e di orrori quotidiani che non hanno eguali nella storia dei comics: dalla spaventosa nonna ai suoi due killer psicopatici, Jody, un personaggio la cui violenza è radicata fin nelle ossa e T.C. la cui perversione verso gli animali ne fa in assoluto l’uomo più vicino alla bestia; e in quest’universo di brutalità c’è il piccolo freak Billy Bob, amico d’infanzia di Jesse, cresciuto in una famiglia in cui da generazioni ci si sposa tra fratelli e sorelle. E chi fosse convinto di aver visto tutto, rimarrà certo sorpreso leggendo la seconda parte del volume, in cui Jesse e Tulip incontrano Cassidy, un loro amico vampiro e un’altro campionario di personaggi al limite della degenerazione umana: Gesù de Sade, un ricco miliardario annoiato aperto a ogni genere di perversione, la coppia d’investigatori sessuali Glover e Allen e Herr Starr, una specie di megalomane capo del Graal con un’inclinazione per le prostitute.

Preacher non è un semplice fumetto; è forse lo sguardo più lucido e profondo di un’America buia e perversa, ma è anche un fumetto divertente (le sequenze splatter sono al limite del parodistico) e provocatorio e, come ha ben sottolineato Kevin Smith nell’introduzione a volume, “…Preacher vanta il miglior dialogo a fumetti d’oggi…”. Ma soprattutto quello che contraddistingue il fumetto di Ennis, coadiuvato perfettamente dal tratto “sporco” di Steve Dillon, é il parlare di fede, spiritualità e religione in maniera così spudorata da risultare abbastanza fastidioso per chi è credente. Ma non cadete nell’errore di ritenere Preacher un fumetto blasfemo, perché in realtà contiene numerosi spunti interessanti sulla natura di Dio e sul radicamento della fede religiosa negli esseri umani, anche quando questi tali non sono. E c’è anche tanto amore nel nostro protagonista, quell’amore assente fin dalle sue radici e che è pronto a esplodere in maniera tenera e passionale grazie all’incontro con Tulip, ideale compagna di vita e di viaggio in quest’agghiacciante avventura.

jess6

Un modo di fare fumetti raro a trovarsi oggi e sicuramente l’opera migliore del formidabile scrittore irlandese, che aveva già sfoderato il suo talento (sempre con il fidato Dillon) sulle pagine di Hellblazer e che ha continuato a centrare grandi opere, come il bellissimo The Boys o il divertente Hitman; ma è con la saga di Preacher e soprattutto con questo volume che Ennis e il suo compagno di squadra Dillon hanno centrato il capolavoro e scolpito per sempre i loro nomi… Fino alla fine del mondo.

 

Curiosità: In appendice al volume si possono ammirare le illustrazioni realizzate dall’artista inglese Glenn Fabry, per le cover della serie regolare uscita negli Usa in settantacinque albi.

 

Altre edizioni: In Italia Preacher è arrivato grazie alla Magic Press che ha pubblicato tutta la serie e i vari speciali in volumi brossurati (credo siano 9 in tutto).

La Planeta de Agostini, nella furia di ripubblicare tutto ciò che fosse targato DC Comics, ha ripubblicato le avventure del reverendo Custer in due volumi da circa 800 pagine l’uno: Preacher antico testamento n. 1 e 2

http://nedbajalica.blogspot.it

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...