300 – Hugo Pratt – Weeling, Il sentiero delle amicizie perdute

wheeling cover

ritratto-hugo-pratt-losanna_102110“…guerra e morte

di conservatori e ribelli

si muore in rosso o in blu

ma anche in arlecchino

tutti imprecano tutti

vanno e vengono

e il bosco è pieno di eroi”

(Hugo Pratt)

 

Quando si parla di un artista come Hugo Pratt si ha sempre il timore di dire cose già dette. Direi che è normale, del resto stiamo parlando di uno dei più grandi artisti del XX secolo, a cui sono stati dedicati articoli, saggi, libri, film e non so quanta altra roba… Cosa fare di più se non continuare a tesserne le lodi affinché il suo lavoro (così come quello di tanti altri artisti) continui a essere riproposto alle nuove generazioni, senza correre il rischio che venga presto dimenticato? Per il momento, i fumetti di Pratt non rischiano di precipitare nell’amarcord fumettistico, soprattutto grazie a Corto Maltese, il suo personaggio più noto che, oltre alle varie ristampe delle sue avventure, è protagonista di un’infinità di gadget che adornano vetrine e scaffali di librerie e centri commerciali.  Ma se Corto è ancora sulla cresta dell’onda, l’opera di Pratt pre-Corto rischia di non essere considerata con la stessa considerazione data al bel marinaio dai pantaloni bianchi e marinara blu. E prima di lui, il buon Hugo ha sfoderato un bel po’ di materiale che merita davvero d’essere letto: dagli inizi con in colleghi Fustinelli, Battaglia, Ongaro disegnando L’Asso di Picche, fino alle preziose collaborazioni con il grande sceneggiatore H. G. Oesterheld  da cui sono nati piccoli capolavori come Ernie Pike e Il Sgt. Kirk. Ma è negli anni ’60 (qualche anno prima di Corto) che Pratt dà alle stampe Wheeling, creando uno dei suoi lavori più belli e affascinanti. Perché Wheeling non è un semplice fumetto ma un imponente romanzo storico narrato attraverso delle immagini suggestive, ricche di personalità e stile, avventura e azione che rappresentano meravigliosamente il periodo della guerra d’indipendenza americana in cui i nativi lottavano con le colonie inglesi per una libertà purtroppo persa in partenza.

pratt-1Wheeling è anche una storia di amicizie perdute e ritrovate, come quella tra i due protagonisti Criss Kenton e Patrick Fitzgerald, dapprima uniti nelle lotte contro gli indiani e poi separati dalla contrapposizione dei loro paesi, una contrapposizione che vedrà Kriss combattere per le colonie americane e Patrick servire la corona inglese. In Weeling si respira l’epicità delle grandi storie d’avventura. Pagina dopo pagina veniamo immersi in una dimensione storica abilmente mescolata con la fantasia. Sullo sfondo della guerra che cambiò il destino dell’America si muovono personaggi storici come John Gibson, Lewis Wetzel, Simon Girty, senza dimenticare le tribù native degli Shawnees, dei Delawares e dei Mengwees che nell’opera di Pratt difendono la loro cultura, le loro terre e la loro libertà. pratt2Ricco di emozioni e suggestioni, di paesaggi sterminati in cui si muove l’essenza della storia americana, Wheeling resta uno dei capolavori della storia del fumetto grazie a una forza evocativa delle immagini davvero straordinaria, unita a una ricerca storica davvero preziosa ed evidente, tavola dopo tavola, nelle divise dei coloni e dei soldati, nei differenti colori della natura selvaggia e incontaminata, nelle armi, nei fortini e nei villaggi con le loro case fatte di tronchi e mattoni. Ma Wheeling rappresenta soprattutto l’evoluzione grafica dello stile di Pratt, che ha mosso i primi passi sulle orme di Milton Caniff per poi navigare verso quella sintesi che lo porterà qualche anno più tardi a realizzare un altro dei suoi capolavori, Una ballata del mare salato, fino ad approdare a quel noto tratto minimal che ha impreziosito le ultime opere dell’artista. E in Wheeling (caso unico nelle opere di Pratt) è presente tutto questo percorso artistico, grazie ad alcune tavole realizzate prima di morire, in cui l’artista veneziano pone la parola fine a quest’immensa e imponente epopea a fumetti.

pratt3Doveroso, quindi, possedere l’edizione Lizard del 1997, Wheeling – Il sentiero delle amicizie perdute in cui la casa editrice fondata dallo stesso Pratt ripubblicò tutta la saga dalle prime tavole degli anni ’60 fino a quelle realizzate nell’ultimo periodo della sua vita, correlata anche di una serie di acquarelli vecchi e nuovi e di un apparato storico che fanno di questo libro un volume da possedere e conservare gelosamente, quasi unico in una biblioteca.

Come del resto rimane unica tutta l’opera di Hugo Pratt.

Curiosità: Grazie a questo capolavoro, Pratt fu nominato cittadino onorario di Wheeling in Canada.

Altre edizioni: Sono diverse le edizioni di Wheeling ma nessuna completa come quella della Lizard.

Da segnalare il volume brossurato Wheeling pubblicato da Mondadori del 1975 nella collana I grandi fumetti Mondadori, Fort Wheeling volume brossurato pubblicato nel 1979 dalla Fabbri editori e Fort Wheeling nuove avventure volume brossurato pubblicato nel 1982  da Totem nella collana Metal, Edizioni Nuova Frontiera.

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...