Melivisione

Immagine

non c’è materia in cui non scorra un qualche tipo di sangue

 

Senza vento

Se il cielo avesse vene

le taglierei

perché sanguinasse

e l’emorragia

scorresse tra finestre

porte aperte e vele

di tovaglie;

 

aspetterei poi il lento

spegnersi

dei fruscii inquieti

e l’accostarsi

lieve delle tende

della mia stanza,

 

e nel silenzio ancora

riprenderei il coltello:

di questo sangue

il cielo

non ne dà mai abbastanza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...