Il simbolo dell’immaturità

Poco importano tante cose all’uscita del cinema dopo la visione di Ted (2012), il film di Seth MacFaralane (il creatore dei Griffin). Quello che invece colpisce è il simbolo che l’autore ha dato ai suoi ricordi e ai suoi eroi che lo hanno formato come autore/artista. Sempre più spesso, infatti, vengono citati dagli autori moderni i loro ricordi più cari.

E questo è piacevole per lo spettatore. Tarantino è il regista simbolo di questa «nouvelle vague» che cita ogni forma di arte dalla più raffinata alla più trash; l’importante è che abbia affascinato, entusiasmato l’autore stesso. Le loro opere diventano, quindi, delle compilation musicali e visive interessanti per tutti.

In Ted, si diceva, c’è Flash Gordon, il film. Flash Gordon è il personaggio di fumetti creato dal grande Alex Raymond che ha ispirato schiere di fumettisti – il maestro Gallieno Ferri per citarne uno. Il film, tratto dal personaggio, è del 1980 e vanta, oltre alla produzione italiana (Dino De Laurentis) e a due attrici italiane (Melato-Muti), un cattivo per antonomasia (Ming-Von Sydow) e il protagonista Sam J. Jones, così legato al personaggio di Flash Gordon che per l’orsacchiotto e per Wahlberg, protagonisti del film di MacFarlane, lui è FLASH.

Flash, nel film di quest’anno, è anche la causa dei guai per i protaginisti, il simbolo della loro fanciullezza e del bambino che non vuole diventare uomo. E la trovata più divertente del film che vantava la fantastica theme song dei Queen. È davvero giusto rinunciare ai propri miti per crescere?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...